MITRA E' USCITO IL NUOVO SINGOLO "SQUOTTO IL MONDO" - Rising Time

Latest News

Cerca nel Blog

MITRA E' USCITO IL NUOVO SINGOLO "SQUOTTO IL MONDO"

 


Maria Teresa Mastrodonato, in arte Mitra, é cresciuta a Bitonto, piccola città in provincia di Bari. Ha iniziato a scrivere all' età di 15 anni, Scriveva lettere lunghe kilometri a sua mamma, ai suoi amici, professori. Poi a 16 anni e mezzo ha conosciuto una piccola donna, con cui ancora condivide la sua vita e a lei dedicò la sua prima traccia, registrata in cameretta su un beat scaricato da youtube e un microfono di soli 10 euro del negozietto cinese dietro casa. 

Ha sempre scritto di ogni sua avventura o sensazione con passione e verità. Ogni strofa, ogni rima è basata sull’empatia verso la vita e la connessione della coscienza. Ogni testo è scritto per mantenere in vita un anima che é sempre più difficile preservare nella società attuale. Mitra ha sempre viaggiato. La curiosità di “andare oltre le mura” non le ha mai concesso una dimora fissa. Quindi, per sua scelta, ha rallentato l'uscita di Mitra. Chi la conosce sa che non esiste pseudonimo migliore per rappresentare quella che é la sua persona. 

Mitra ha dedicato al mondo arcaico il suo nome, perché la scrittura é una delle armi più antiche: trasmettere la verità in ogni sua canzone, uno dei suoi obbiettivi. Ha incontrato mille produttori che in tutti i modi hanno provato a “comprarla” e non avendo buoni risultati, hanno tentato di sabotare ogni sua uscita. Non si è mai arresa.
 
Oggi a 27 anni, dopo giorni in cameretta a scrivere tracce e poesia per il mondo, ha incontrato un grande uomo che porta il nome Alessio d' Urso, in arte Dottor Ketamer, nonché suo producer. Ha osservato e ascoltato ogni sua singola azione e testo. Insegnandole la calma, la respirazione, la pazienza e la perfezione, costui ha sfruttato le sue capacita senza voler cambiare nulla e Mitra è davvero orgogliosa del lavoro che sta uscendo fuori. 

“Non diremo ancora quante tracce definitive usciranno e il nome del piccolo ep a cui stiamo lavorando ma vi assicuro che sarà pieno di emozioni. Pieno di verità e dal più piccolo al più grande troveranno in esso parte della propria vita”, secondo le parole dell’artista. 

Mitra presenta “Squotto il mondo”:
“E’ un pezzo grezzo dove mischio l’italiano al dialetto e un po’ di inglese... Ai tempi d'oggi parlano tutti di strada, droga, crew.. Beh, io per strada ci sono stata e ci sono.  Per occupare, resistere, conoscere e farmi conoscere. “Squotto il mondo” rappresenta parte della mia vita ed é un pezzo anche provocatorio posso dire. Ho squottato dall’eta di 19 anni fino ai 26. Ho conosciuto gente fantastica, artisti pieni di idee ed energie. Insomma, l’altro lato della società che nessuno vuole farci vedere. Ma esiste”.

     

Video link: https://www.youtube.com/watch?v=ptE5drH1Mpg  

Ringraziamenti: 
Grazie a: - All the farm da Amsterdam - Ex caserma rossani da Bari - Jengis skunk - Rea BlackBlo - Nermale - Lo'wis and Caliwizzy - Sara Cressati - Alessandra d' Aspro - Alessio d' urso e tutte le persone che stanno rendendo questo momento splendido.  

Credits: Diretto da Domenico (Bore) Iannucci 
All lyrics by Mitra All music by Doc Ketamer Mario Lo Castro (Jack Jumper) Ernesto Randone (Jack Jumper) Martijn de Groot (Still Sound) Mix & Master (at Hal5) by Still Sound Executive producer: Alessio D’Urso 
Prouced by KML 

web links: 
https://www.facebook.com/alessio.durso.16144 https://www.instagram.com/doc_ketamer/ https://www.ketamer.com/ https://www.facebook.com/klanmuziklab/




Followers

Flag Counter

Contact Us

Name

Email *

Message *

About Us

Rising Time's staff includes different figures within it, each and everyone linked to the other by the love for Black Music . The idea arose in 2013, but has become a true reality only in 2014, when DiMa and Ele decided to combine their skills to give life to a mixed project focused not only on music production but also as a real benchmark or simply an information point for reggae music lovers and similar, highlighting the events and venue of the Italian territory and the “made in Italy” productions.