Latest News

Cerca nel Blog

"PARLA" L'ARTISTA FREE-O PRESENTA IL NUOVO SINGOLO CON VIDEO


 

Si chiama PARLA il nuovo video del rapper crotonese Free-o. Il brano segue il percorso intrapreso questa estate con la pubblicazione del singolo BERGAMOTTO. L’intento di Free-o è quello di portare il Rap e la musica calabrese più’ in generale ad un livello più alto, curandone i vari aspetti dalla produzione alla promozione e migliorandone la considerazione da parte del pubblico. Con Parla ci troviamo di fronte a delle sonorità nuove e ricercate che si miscelano alla capacità comunicativa dell’artista: flow, linee vocali fresche e un approccio che guarda al pop, creano una combinazione di fattori che rendono il brano innovativo. Appassionato e divertente, ma anche intenzionato e motivato a trattare temi profondi e impegnati, in questo brano Free-o tratta una parentesi per niente scontata: l’amore.. questa volta però non quello per una donna ma quello per la musica che sovrasta la fatale scelta “scegli me o la musica”. Il video è stato girato interamente a Casabona (KR) con la partnership di Aidés Communication e la partecipazione della modella Ylenia Novello che ha dato al video un tocco di eleganza e La strumentale che mischia parecchi generi tra cui l'AFROBEAT è opera del producer salentino DiMa, che ancora una volta si pone come un producer camaleontico, pur mantenendo una firma ben distinguibile. Parla è disponibile sul canale Youtube dell’etichetta Rising Time Label e su tutti i digital stores.

Followers

Flag Counter

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *

About Us

Rising Time's staff includes different figures within it, each and everyone linked to the other by the love for Black Music . The idea arose in 2013, but has become a true reality only in 2014, when DiMa and Ele decided to combine their skills to give life to a mixed project focused not only on music production but also as a real benchmark or simply an information point for reggae music lovers and similar, highlighting the events and venue of the Italian territory and the “made in Italy” productions.