IL COLLETTIVO FIORENTINO IRON FLIES ARMY PRESENTA "IFA PT2" - Rising Time

Latest News

Cerca nel Blog

IL COLLETTIVO FIORENTINO IRON FLIES ARMY PRESENTA "IFA PT2"


 

IFA pt.2 è il secondo singolo del collettivo fiorentino Iron Flies Army, disponibile in tutti gli store digitali e su YouTube per l'etichetta Dome Recordings, con distribuzione Believe. Alla realizzazione del tappeto sonoro troviamo nuovamente Pashabeats, in questo secondo capitolo che dà seguito al singolo IFA e che vede coinvolti al microfono Leon Branco, Tierre, Kanova e Parola Vera. Firenze rappresenta il perfetto palco per questa performance, che vanta l’unione di rime ed attitudine degli artisti protagonisti. IFA pt.2 esula dal mero esercizio di stile e si pone come hit da suonare nei migliori club, non appena sarà nuovamente possibile. Fulcro del brano è il racconto della vita di strada e di tutto ciò che comporta, come ad esempio le varie contaminazioni culturali subite - “paga la legge Kanun”, ad esempio, in riferimento al codice d'onore albanese. C’è anche l’immancabile voglia di rivalsa da un passato burrascoso (“Ho conosciuto Tierre, due mesi dopo fuori Sollicciano, ho conosciuto PV due mesi dopo fuori Sollicciano”), resa possibile dalla brama di successo, che porta questi quattro artisti a non fermarsi davanti a niente e nessuno. IFA pt.2 è disponibile su tutti i principali digital store dal 30 dicembre 2020 per Dome Recordings, con un videoclip ufficiale, in uscita oggi su YouTube, a cura di Giovanni De Chiara. 

Followers

Flag Counter

Contact Us

Nome

Email *

Messaggio *

About Us

Rising Time's staff includes different figures within it, each and everyone linked to the other by the love for Black Music . The idea arose in 2013, but has become a true reality only in 2014, when DiMa and Ele decided to combine their skills to give life to a mixed project focused not only on music production but also as a real benchmark or simply an information point for reggae music lovers and similar, highlighting the events and venue of the Italian territory and the “made in Italy” productions.