OVERJAM INTERNATIONAL REGGAE FESTIVAL: LA LINE UP COMPLETA - RISING TIME - Official Site

Latest News

OVERJAM INTERNATIONAL REGGAE FESTIVAL: LA LINE UP COMPLETA

Cham, Ricky Trooper e numerosi artisti internazionali si aggiungono ai già annunciati Gentleman, Capleton,  Max Romeo e Mellow Mood

L’Overjam Festival, evento italo-sloveno che si svolgerà a Tolmin dal 12 al 15 agosto, presenta la line up completa: ai già menzionati e più che blasonati Gentleman, Max Romeo, Capleton, Mellow Mood, OBF, Jugglerz, FatMan HiFi, Hollie Cook eBrother Culture, si aggiungono infatti sia pezzi di storia che nomi freschi che appartengono al panorama reggae dancehall mondiale. A completare la già ghiotta line up del festival saranno i giamaicani Cham e Ricky Trooper, insieme agli europeiJahcoustix, Raphael, Fleck, Blend Mishkin, Roots in Session, Asher, Bomchilom, Pakkia e tanti altri ancora.

Cham, noto ai più per essere stato definito il “pupillo” di Damian Marley, che l’ha portato alle masse col singolo “Fighter”, è già conosciuto dagli amanti della reggae dancehall grazie al singolo “Ghetto Story”. Ricky Trooper invece proviene dagli albori del Killamanjaro Sound, e quest’anno celebra i 40 anni di carriera portando in Europa il noto Sound Trooper.

Jahcoustix sarà accompagnato dalla stessa band di Gentleman, l’Evolution Band, per presentare al pubblico dell’Overjam il suo ultimo lavoro “Frequency”, venduto in diverse migliaia di copie in tutto il mondo. Raphael a sua volta aprirà il concerto di Max Romeo il giorno 14 agosto, accompagnato dalla sua storica band Eazy Skankers. Il tour di Raphael conta oltre 70 date all’anno, toccando più di 12 nazioni.

Gli abbonamenti per l’intera durata del festival sono ora in vendita sul sitooverjamfestival.com o sui circuiti ciaotickets.com a soli 79€ fino al 20 giugno. L’accesso al bellissimo campeggio, situato all’interno del parco nazionale del Triglav, è incluso nel biglietto del festival. Ai gruppi superiori alle dieci persone verrà applicata la tariffa speciale di 70€ a testa per tutto il festival.

Ma l’Overjam non si ferma qua. Viene confermata l’area Overjam 4 Kidz, dedicata alle famiglie che vogliono portare i propri bambini al festival senza perdersi un momento di gioia condivisa. I bambini potranno giocare e fare diverse attività ludiche in una bella, ampia e ombrosa area dedicata, in compagnia delle nostre tutor, e in 4 lingue.

Aumentano i servizi, in primis il trasporto al festival per il pubblico. Viene confermato per il terzo anno consecutivo l’accordo con le ferrovie slovene, che applicheranno il 50% di sconto sul biglietto del treno (solo in Slovenia) per ogni coppia di persone che raggiungerà la stazione di Most na Soči col biglietto del festival già acquistato. Fuori dalla stazione ci sarà uno shuttle privato marcato Overjam che vi porterà direttamente al festival.

Sarà possibile raggiungere Tolmin, oltre che con i mezzi di trasporto propri, anche inpullman grazie al servizio con partenze da Milano, Bergamo, Brescia, Padova, Udine, Gorizia, Trieste, ma anche dalla stazione dei treni di Villach (Austria) e dagli aeroporti di Venezia e Treviso. Un’ulteriore possibilità viene data dal car-pooling, facilitato dalla collaborazione con due dei portali dedicati più utilizzati in Europa, RoadSharing.com eYouTrip.it .

Un’ultieriore sorpresa viene dalla nuova collaborazione tra Overjam Festival e il noto portale Musicraiser, sul quale si potranno trovare in esclusiva diversi pacchetti studiati ad hoc che includono merchandise e servizi.

Followers

Flag Counter

Contact Us

Name

Email *

Message *

About Us

Rising Time's staff includes different figures within it, each and everyone linked to the other by the love for ReggaeMusic . The idea arose in 2013, but has become a true reality only in 2014, when Andrea DiMa and Elena Lombardo decided to combine their skills to give life to a mixed project focused not only on music production but also as a real benchmark or simply an information point for reggae music lovers and similar, highlighting the events and venue of the Italian territory and the “made in Italy” productions.